Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

FutsalHERO. Dal parquet alle sfuriate sulla fascia: Maicon

Storie di talenti nati dal futsal, dai campi di calcio a cinque all'erba degli stadi mondiali

  Scritto da Paolo Addeo il 10/05/2016

Futsal: parola di origine portoghese, composta dalla fusione di fùtbol (calcio) e salòn (salone), letteralmente calcio al coperto. Le radici di questo sport risalgono agli anni ’30 del secolo scorso, quando un professore dell’Università di Montevideo, Juan Carlos Ceriani Gravier, scrisse le regole per adattare il calcio ai campi da basket. In Italia conosciuto come “calcio a cinque” (da non confondere con il calcetto) è sotto l’egida della LND. Il futsal è una vera e propria Disciplina, con tanti schemi più vicini al basket che al calcio, eppure di quest’ultimo è considerato erroneamente come un figlio minore, seppur spesso è invece il ‘’padre’’ di alcuni talenti. Vi siete mai chiesti il perché alcuni dei migliori calciatori al mondo sono così bravi? Alcune delle risposte possibili a questa domanda possono essere trovate proprio nel futsal. 

Con questa rubrica, la redazione di Campaniagol vuole raccontare le tante storie di talenti provenienti dal calcio a cinque. Oggi il mirino è puntato su Maicon Douglas Sisenando conosciuto semplicemente come Maicon. Cinque scudetti di cui quattro in Italia e uno in Brasile, tre supercoppe, una Champions League e un Mondiale per Club solo con la maglia dei club, mentra in Nazionale ha conquistato due Coppa America e due Confederations Cup. Chi l'avrebbe mai detto che uno dei terzini destri più forti del mondo viene dal futsal? Dribbling, velocità, corsa continua con palla al piede: tre caratteristiche tutte di provenienza 'futsalera'. "Ho giocato per tre quattro anni al calcio a cinque, quando avevo 9/10 anni. Tecnicamente mi ha aiutato tanto, il futsal mi ha dato una grossa mano per diventare ciò che sono oggi". Così recitava in un'intervista ai tempi del Manchester City, proseguendo: "Negli ultimi anni il futsal è più popolare, prima era meno conosciuto, da quando giocatori come Ronaldinho e Robinho sono esplosi dal futsal è andato diffondendosi sempre più".

Non resta che darvi appuntamento alla prossima uscita, in cui vi narreremo le gesta di un altro talento, perché un buon futsalero può essere un gran calciatore, più difficile si avveri il percorso inverso!



 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Paolo Addeo il 10/05/2016
Tempo esecuzione pagina: 0,83895 secondi